Skip to content

La riqualificazione di Viale delle Rimembranze di Lambrate: la vittoria di un quartiere che collabora

Diventerà il cuore pulsante del quartiere, una vera e propria piazza dove i cittadini di Lambrate potranno leggere un libro e chiacchierare su panche circolari intorno agli alberi, giocare a ping pong, dedicarsi alla cura degli orti o delle fioriere.

Parliamo della Riqualificazione di Viale delle Rimembranze di Lambrate i cui lavori di riqualificazione sono iniziati da alcune settimane e in anticipo di mesi rispetto a quanto previsto, con l’obiettivo di essere portati a termine entro il prossimo autunno.

Un iter fatto di collaborazione e condivisione

Un progetto, quello della riqualificazione, che non è solo la realizzazione del Piano Periferie dell’Amministrazione Comunale.

Ma anche e soprattutto – per un quartiere come Lambrate, che punta molto sul senso di appartenenza e comunità – l’esito di uno stretto iter di collaborazione tra il territorio e le istituzioni, iniziato anni fa e che ha visto le Associazioni di quartiere, aggregate in ViviLambrate, fare le proposte per migliorare la piazza, organizzare riunioni con gli abitanti del quartiere e portare avanti un dialogo continuo con le istituzioni.

Una dimostrazione palese che il mettersi insieme per cercare di cambiare le cose, il partecipare attivamente e condividere richieste, istanze, riflessioni, esigenze e idee possono essere dei buoni modi per migliorare il contesto cittadino in cui si vive e lavora.

Lo ha sottolineato anche Antonella Bruzzese, assessore all’urbanistica del Municipio 3, dicendo che il restyling di Viale delle Rimembranze è

frutto di un percorso corale in cui il Municipio ha avuto un ruolo importante, raccogliendo le istanze del territorio e portandole al tavolo di progettazione con gli uffici tecnici

Ma in cosa consiste il progetto nel dettaglio? Vediamo.

Il progetto di riqualificazione di Viale delle Rimembranze di Lambrate

Sarà sistemata l’area esterna ai binari del tram, verrà sistemata la pavimentazione e saranno finalmente rimosse le barriere architettoniche con la realizzazione di nuovi attraversamenti pedonali.

Ma non finisce qui…

La Piazza avrà una sua identità ben definita con quattro sezioni, ognuna contrassegnata da un tipo di attività: panche e tavoli in granito e in pietra con seduta, cassoni in legno per dare vita a piccoli orti, tavoli da ping ping o per giocare a carte e/o a scacchi (per intenderci, come i giardini di via Morgagni in Porta Venezia).

Piccola chicca: a Lambrate, invece delle “solite” bocce, si sperimenterà il petanque, variante francese che sarà illustrata tramite una serie di iniziative di promozione.

I lavori dureranno 3 mesi.

Appuntamento a Natale per gli auguri in un contesto completamente nuovo e riqualificato? Noi ce lo auguriamo :-)

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *